Caruz di ghiaccio, gioia Parolini

08/03/2018

LOMBARDIA UNO-CREMONESE 4-2 dcr. (0-0 dopo i tempi regolamentari).
LOMBARDIA UNO (4-2-3-1): Montella, Romano, Scaglia, Caprino, Ferrara, Coubis, Adelfio, Siniscalchi, Caruz, Bustamante, Vergani. A disp. Baltimora, Pasetto, Attardi, Santini, Diana. All. Parolini.
CREMONESE (4-3-1-2): Cantoni, Zanisi, Bocca, Boscheti, Oppizzi, Peretti, Rocchetta, Lauciello, Grechi, Panina, Imprezzabile. A disp. Capuzzi, Donarini, Arpini, Russo, Vigalio, Lanzi. All. Morlacchi.
ARBITRO: Calefato di Sesto San Giovanni.
ASSISTENTI: Rosciani di Sesto San Giovanni e Nisticò di Sesto San Giovanni.

E dopo l’Ausonia, battuta nel posticipo di stasera anche la Cremonese. I campioni in carica tra i dilettanti della Bracco Cup-Carletto Annovazzi della Lombardia Uno non si fermano nemmeno al cospetto di una prof. Ottima la prova di Caprino e compagni, anche se la disputa si è protratta fino ai rigori, un classico di questa entusiasmante edizione del prestigiosissimo memorial. I Parolini boys non si spaventano al cospetto dei blasonati grigiorossi e partono forte. Al decimo è splendida la triangolazione Caruz-Bustamante-Vergani ma il numero undici rossonero non riesce a colpire con forza. Vergani ci prova poi con una bella conclusione dal limite, palla di poco alta. La risposta grigiorossa è in una punizione di Lauciello, disinnescata in due tempi da Montella. A un passo dall’intervallo è Caruz a provarci di testa, buono il tempismo, ma l’incornata è imprecisa. Ripresa piacevole e più equilibrata, con la Cremonese che riesce ad alzare il baricentro e a rendersi più pericolosa. Ma il guizzo iniziale è ancora meneghino, con Cantoni costretto al miracolo sul neo entrato Diana. Un ispirato Grechi trascina i sui con giocate importanti, una delle quali libera Vigalio alla conclusione da posizione invitate ma la palla si perde alta sopra la traversa. Ghiotta occasione anche per Lanzi, la cui zampata pizzica il palo e esce. Ultima chance per i milanesi ma la punizione dal limite battuta da Diana si infrange sulla barriera. E dunque è 0-0 al triplice fischio. I rigori premiano la Lombardia Uno, in gol con: Diana, Ferrara, Caprino e Caruz. Ora i rossoneri affronteranno un’altra sfida, a dir poco affascinante, ad aspettarli i piemontesi della Pro Vercelli. Al termine della gara Parolini analizza così la vittoria dei suoi: «Sono molto contento della prestazione dei ragazzi. Abbiamo creato tanto, meritavamo il passaggio del turno già prima dei calci di rigore. Vittorie così, contro avversari di questo calibro, fanno sempre bene. Ora testa al campionato e alla corsa playoff».
Filippo Fradegradi Brivio #sprintesport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.