Atalanta in finale nel segno di Gaia Bianchi

10/04/2018

BRESCIA-ATALANTA 1-2
RETI: 6’ Bianchi G. (A), 13’ Bonardi (B), 6’st Bianchi G (A).
BRESCIA (4-3-3): Bertoli, Marcandelli, Compagnoni, Zonca, Faustini, Renzotti, Licari, Bonardi, Romano, Prederi, Tengattini. A disp. Zanaglio, Pasotti, Galdini, Ragnoli. All. Zafferri.
ATALANTA (4-2-3-1): Casarasa, Ciocca, Ghilardi, Doneda, Randazzo, Chignoli, Bianchi V., Licini, De Grassi, Bianchi G., De Maio. A disp. Villa, Madaschi, Perani, Pellegrini, De Carli. All. Oriunto.
ARBITRO: Meda di Sesto San Giovanni.

Il derby lombardo tra Brescia e Atalanta non delude le attese della vigilia, regalando un match ricco di emozioni. Avvio deciso delle bergamasche, subito vicine al gol con Ciocca che al secondo minuto spreca il vantaggio nerazzurro calciando alto da ottima posizione. L’Atalanta preme e al 6’ si porta in vantaggio: gran diagonale di Gaia Bianchi che beffa Bertoli e sigla l’1-0. Le Rondinelle incassano ma non demordono e al 13’ trovano il pareggio grazie a una prodezza di Bonardi: la mezzala disegna una traiettoria perfetta da calcio piazzato e infila il pallone all’incrocio dei pali, 1-1. Il botta e risposta continua, le nerazzurre tornano ad affacciarsi dalle parti di Bertoli: De Maio prova ad emulare la “chilena” di Ronaldo, ma non inquadra lo specchio per un soffio; la stessa centravanti si vede murare poco dopo un tentativo ravvicinato. Si va negli spogliatoi sul punteggio di parità, dopo una chance in contropiede per il Brescia, non sfruttata da Licari. Nella ripresa il ritmo resta elevato, le occasioni si susseguono: De Maio si accentra e libera il destro, la traversa le dice di no; passano tre giri di lancetta e Gaia Bianchi colpisce ancora. Il gol è un autentico capolavoro: destro di controbalzo dai 25 metri e palla a fil di palo, 2-1 Atalanta. Nel finale il Brescia si riversa in attacco alla disperata ricerca del pareggio: slalom di Galdini tra tre avversarie e conclusione che fa la barba al palo e si perde sul fondo. Finisce 2-1 e l’Atalanta è la prima finalista della Bracco Cup Woman’s Football. Esulta coach Oriunto: «È stata una bellissima partita, felici della finale». Escono invece tra gli applausi del pubblico le ragazze di Zafferri, così al termine: «Complimenti ad entrambe le squadre, siamo soddisfatti della prova».
Filippo Fradegradi Brivio #sprintesport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.