Colio trascinatore, i rigori dicono Ausonia

31/01/2019

ACCADEMIA INTER-AUSONIA 1-1 (5-6 dcr)
Reti(1-0, 1-1): 7’ Origone (AU), 22’ Leone (AC).

ACC.INTER (4-3-3): Grillo, Federici, Bajrami, Cisana, Serioli, Silvestre, Leone, Beretta, Grisorio, Picelli, Borla. A disp. Donato, Codegoni, Vigo, Facchini, Placanica, Russo, Trancuccio, Besozzi. All. Muoio.
AUSONIA (4-3-3): Marchesi, Astolfi, Legarda, Silanos, Di Mango, Mocchi, Castelli, Donelli, Origone, Dell’Acqua, Giambertone. A disp. Comelli, Colio, Mezzapelle, Giannotti. All. Di Benedetto.
ARBITRO: Lopiano di Sesto San Giovanni.
ASSISTENTI: Colombo di Sesto San Giovanni e Mater di Sesto San Giovanni.

Sfida equilibrata ed entusiasmante quella tutta meneghina tra Accademia Inter e Ausonia. Vantaggio neroverde al 7’ con Origone che si libera alla conclusione e con il mancino trafigge Grillo. Doccia gelata per i nerazzurri che tentano la reazione immediata con Leone, il suo cross insidioso non trova nessuno all’appuntamento con il pari. L’Accademia imposta un bel gioco, soprattutto sugli esterni e sfruttando le sovrapposizioni. L’1-1 arriva però con una conclusione dalla distanza: il gol di Leone è un’autentica perla che si infila precisa sotto l’incrocio da oltre venti metri. Al 27’ Picelli ha l’occasione per ribaltarla ma il suo destro è troppo largo e si spegne sul fondo. Si va così negli spogliatoi con la sfida in parità. Il match è teso e le due squadre tentano in tutti i modi di trovare la via giusta per il gol. Occasionissima Ausonia con Colio che non trova la rete solo per un miracolo di puro istinto di Grillo. Al 12’ Origone cerca la doppietta personale con un siluro che sfiora la traversa. Sul ribaltamento di fronte Grisorio prova ad incrociare con un diagonale teso ma la palla esce. Ghiotta possibilità per l’Ausonia con Colio che conclude a botta sicura ma Grillo di puro istinto dice no. Origone ci prova ancora trovando il palo sulla sua strada. Nonostante gli ultimi assalti neroverdi l’equilibrio non si spezza e il triplice fischio sancisce l’1-1. A decidere le sorti saranno i calci di rigore. Dal dischetto gli uomini di Di Benedetto si mostrano più freddi: Colio spiazza l’estremo difensore nerazzurro e regala ai suoi il match con la Varesina del prossimo turno.

Alessandro Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.