Vis Nova infinita, è semifinale!

28/02/2019

VIS NOVA-ALDINI 0-0 (4-3 dcr)

VIS NOVA (4-3-3): Badini, Pozzoli, Di Pentima, Pozzi, Iornino, Rovelli, Molteni, Sormani, Sala, Schiavo, Ballabio. A disp. Dono, Frigerio, Abbiati, Zatti, Troiani, Allegretti, Barrese, Belluzzi. All. Morgandi.

ALDINI (4-3-3): Cersosimo, Provana, Priori, Bonasso, Pignatelli, Trasforini, Meda, Valesi, Morrone, Femminó, Stancapiano. A disp. Mauri, Dittatore, La Zazzera, Sosna, Zustovich, Cimarosti, Hassan, Hernandez, Abou Zeid. All. Morrone.

ARBITRO: Rimoldi di Legnano.

ASSISTENTI: Loaldi di Legnano e Lorenzo di Legnano. 

L’atmosfera si scalda, il traguardo inizia a intravedersi all’orizzonte. La Vis Nova non vuole di certo arrestare la sua corsa dopo una cavalcata iniziata al primo turno e arrivata a un passo dalla semifinale. Dall’altra parte c’è un’Aldini all’esordio nella competizione, intenzionata a dare del filo da torcere alle Lucertole di Morgandi. Primo squillo proprio dei Falchi che al 7’ liberano al tiro Stancapiano dopo un’azione di contropiede: la conclusione del centravanti è potente ma imprecisa, sinistro sopra la traversa. La Vis Nova cerca di conquistare terreno attraverso il giropalla, ma i milanesi chiudono gli spazi. Al 17’ occasione colossale fallita dai neroverdi. Errore difensivo dell’Aldini, che apre una prateria per l’incursione di Sala: l’attaccante chiama Cersosimo al miracolo di puro istinto, sulla respinta Schiavo impatta male la sfera e manda clamorosamente sul fondo da pochi metri. I monzesi mostrano un piglio più deciso e sfiorano ancora il vantaggio: Molteni tenta l’eurogol da fuori area, trovando solo l’attenta risposta di Cersosimo. La prima vera chance per l’Aldini arriva a due giri di lancetta dal duplice fischio: Bonasso si inserisce bene su punizione e spaventa Badini con un colpo di testa insidioso, che si perde sul fondo non distante dalla traversa. Si va al riposo sullo 0-0, dopo una prima frazione giocata su ritmi discreti da entrambe le compagini. Nella ripresa la trama della sfida non cambia: la Vis Nova conduce la partita, l’Aldini si affida alle ripartenze. Brianzoli pericolosi al 5’ con Sala bravo ad eludere la trappola del fuorigioco, ma frettoloso nel calciare: nessun pericolo per Cersosimo. Il match stenta a decollare, le occasioni scarseggiano, in un secondo tempo caratterizzato dal forte tatticismo. I tecnici ricorrono alle forze fresche della panchina, ma la situazione resta bloccata.  Il neo entrato Belluzzi cerca gloria da distanza proibitiva, andando vicino all’incrocio dei pali. L’Aldini replica con un tiro-cross di Sosna che trova l’attenta lettura di Badini, bravo a non farsi sorprendere. All’ultimo respiro Priori è provvidenziale, respingendo sulla linea l’assalto finale della Vis Nova. È l’ultima emozione dei tempi regolamentari: a premiare il vincitore saranno i tiri dal dischetto. A far festa sono ancora una volta i neroverdi che si aggiudicano la possibilità di sfidare i padroni di casa dell’Enotria nel match del 14/3 che varrà la finalissima. 

Alessandro Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.