LET’S GO ENOTRIA!

30 Marzo 2019: I 2008, 2009 e 2010 sfidano il Southampton

Mattinata di sport e divertimento presso il Centro Sportivo Enotria che ha ospitato l’arrivo in Italia delle giovanili del Southampton. Un’occasione speciale per i giovani rossoblù di misurarsi con la realtà inglese, imparare nuove metodologie di allenamento, approcciarsi ad avversari con una cultura calcistica differente.
Un progetto di collaborazione che ha preso il via grazie alla regia dell’Inter, a rinsaldare ancora una volta la storica partnership con l’Enotria.
«Siamo molto felici di essere a Milano e per la prima volta qui in Enotria», ha commentato Alexia Jones, membro dell’Educational Welfare dei Saints, che si è poi soffermata sul legame con la società nerazzurra: «Sono tre anni ormai che intratteniamo con l’Inter rapporti finalizzati a scambi culturali internazionali, con incontri tra i nostri settori giovanili sia in Italia, sia in Inghilterra. Un percorso certamente utile a tutti». Sulla stessa linea, il Responsabile dell’Attivitá di Base rossoblù Daniele Bonari: «Per noi è un onore ospitare una squadra così importante come il Southampton. C’è solo da imparare, è un’opportunità di crescita per tutti: allenatori, membri dello staff e soprattutto per i nostri ragazzi, in una fascia di età dove si stanno ancora formando come giovani calciatori». Bonari ha poi analizzato la giornata dal punto di vista tecnico: «I nostri 2008, 2009 e 2010 si sono cimentati in tempi da venti minuti contro i pari età inglesi, potendo apprendere che in altri contesti si utilizzano stili di gioco, tattiche e anche regolamenti differenti, come ad esempio il pressing sul retropassaggio al portiere o la possibilità per quest’ultimo di andare al rinvio lungo. Ci siamo adattati ed è stato sicuramente proficuo». L’esperienza si è conclusa tra foto, abbracci e sorrisi, con i bambini stanchi ma entusiasti. «È il risultato che speravamo di ottenere», il commento del tecnico dei classe 2009 Andrea Salogni, che ha poi proseguito: «È stata una mattinata di sano calcio, all’insegna del FairPlay e dell’amicizia. Non vedo l’ora di scambiare quattro chiacchiere con gli allenatori del Southampton». Gli fa eco anche il collega d’oltremanica Wright: «Una giornata eccezionale, siamo grati all’Enotria per averci fatto sentire come a casa nostra». In chiusura, il commento del Direttore Sportivo rossoblù Giovanni Stringhini: «È stata una bella occasione per metterci alla prova contro una squadra di caratura internazionale e vedere a che punto della crescita sono i nostri ragazzi. Ci tengo a ringraziare l’Inter, senza la “casa madre” attività come quella di oggi non sarebbero possibili».

Alessandro Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.