Milan irresistibile, sarà derby

02/04/2019

ATALANTA-MILAN 1-3
Reti: 5’st Bacullo (M), 9’st Avallone (M), 2’tt Aprile (M), 4’tt Arrigoni (A).
ATALANTA (3-4-1): Colombo, Bertoletti, Zanini, Vigani, Donadoni, Lumina, Noris, Arrigoni, Filipponio. A disp: Galdini, Cattaneo, Trevaini, Sorelli, Mori, Faustini. All. Tirinocchi.
MILAN (2-4-2): Beka, Morin, Semplici, Aprile, Nano, Meazza, Sperduto, Orsenigo, Avallone. A disp: Dal Brun, Bacullo, Alberti, Premoli, Ronchetti. All. Mazza.
ARBITRO: Fontanella di Sesto San Giovanni.

Penultimo atto della competizione: Atalanta e Milan si sfidano per continuare a sognare la coppa. Partenza aggressiva da parte di entrambe le formazioni che cercano di conquistare il controllo del campo. Ritmi alti ma poche occasioni, le difese chiudono gli spazi con attenzione, lo spettacolo stenta a decollare. La prima chance arriva da piazzato ed è di marca atalantina: corner teso in mezzo e girata al volo di Zanini che si perde di un nulla sul fondo. La risposta rossonera arriva al 17’: tiro-cross dall’out di destra che testa l’attenzione di Colombo, smanacciata in corner decisiva. Sul fronte opposto sale in cattedra la collega rossonera Beka, che vola a togliere dall’incrocio dei pali il destro di Galdini. La seconda frazione si apre con un atteggiamento più aggressivo da parte del Milan che al 5’ trova la via del gol: azione insistita che premia Bacullo, l’attaccante carica il destro e trafigge Colombi. La gara si accende, l’Atalanta reagisce: tentativo da distanza siderale di Galdini destinato a perdersi sotto la traversa, se non fosse per il riflesso felino di Beka che nega ancora il gol alla punta bergamasca. Scampato pericolo, il Milan raddoppia: fa tutto bene Avallone che dai 25 metri pesca l’angolino basso. L’uno-due incassato scoraggia l’Atalanta che fatica ad organizzare la riscossa, anzi rischia di subire il tris sulle folate rossonere in ripartenza. Si va all’ultima pausa sul 2-0, risultato che fin qui premia il cinismo delle ragazze di coach Mazza. In avvio di terzo tempo le milanesi colpiscono ancora: azione corale tutta di prima che manda in rete Aprile, brava a capitalizzare il 3-0. Lo schiaffo a freddo sembra però destare l’orgoglio delle atalantine che riaprono immediatamente il match con un gol capolavoro di Arrigoni. Nel finale è forcing nerazzurro, con le ragazze di mister Tirinocchi proiettate all’attacco alla ricerca di una rimonta dai tratti epici. Il Milan però sa soffrire senza scomporsi e superato il momento di affanno si riaffaccia dalle parti di Colombo: palo clamoroso colpito da Bacullo, doppietta negata per questione di centimetri. Il triplice fischio scatena la festa rossonera: giovedì prossimo sarà sfida alle cugine dell’Inter, un derby in finale a rendere la Woman’s Football ancora più affascinante.

Alessandro Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.