Uragano Ausonia, altra goleada

Giovedì 08 Febbraio 2018

ACC. PAVESE-AUSONIA 1-5

RETI: 18’ Santacroce (Au), 23’ Santacroce (Au), 26’ Garavelli (Ac), 12’st Morabito (Au), 26’st Landillo (Au), 28’ st Landillo (Au).
ACC.PAVESE (4-2-3-1): Mytryk, Cavagnoli, Termin, Ribaudo, Balesini, Montanaro, Gussoni, Zito, Ravelli, Chiarolanza, Garavelli. A disp. Bochicchio, Fornoni, Turan, Topuzi, Maraboli, Mezzapelle, Jadaj. All. Sabbioni.
AUSONIA (4-2-3-1): Frascaro, Alio, Trasforini, Tariverdizaeh, Oro, Morabito, Vender, Orlandi, Rodontini, Grossi, Santacroce. A disp. Belitrandi, Lombardi, Landillo, Venezia, Fasan, Semeraro. All. Taranto.
ARBITRO: Vendramini di Milano.
ASSISTENTI: Damato di Milano e Cocchi di Milano.

L’Ausonia si ripete dopo l’exploit all’esordio contro il Bresso. L’Accademia Pavese è battuta per 5-1 e i neroverdi si assicurano il passaggio del turno, ad attenderli il Pontisola. A fine gara un soddisfatto Taranto dichiara: “Sono molto contento, i ragazzi l’hanno giocata come l’avevamo preparata. L’approccio è stato ottimo e siamo stati bravi a limitare i loro punti di forza. Ora ci prepariamo alla grande sfida al Pontisola, che affronteremo con il massimo rispetto ma sono gli altri a doverci temere”. Morabito e compagni partono con il piede sull’acceleratore e nei primi minuti spaventato la retroguardia avversaria con le conclusioni di Tariverdizaeh e Rodontini. Il gol è nell’aria e arriva al quarto d’ora, a segnarlo è Santacroce, bravissimo a liberarsi della marcatura avversaria e a insaccare con un potente destro. Il forte numero 11 raddoppia subito dopo, stavolta di sinistro, mostrando completezza di repertorio. L’Ausonia sembra in controllo ma l’Accademia non molla e la riapre a un passo dall’intervallo con la zampata di Garavelli. Il gol vivacizza la squadra di coach Sabbioni che sfiora il pari in due occasioni in avvio di ripresa ma Garavelli calcia fuori, mentre su Chiarolanza è attento Frascaro. Passato lo spavento l’Ausonia la chiude. Ci pensa capitan Morabito, il cui perentorio colpo di testa non lascia scampo a Mytryk. Al 14’ rigore negato ai pavesi, il contatto in area tra Frascaro e Mezzapelle sembra piuttosto netto ma Vendramini non fischia. I neroverdi tornano a macinare gioco e a creare occasioni, finendo con il dilagare. Al 26’Landillo segna di potenza, al 29’ si regala la doppietta da rapace dell’area di rigore ben servito da Semeraro. Si chiude dunque con il punteggio di 5-1, Sabbioni si complimenta con gli avversari: “Onore all’Ausonia che è riuscita a metterci in difficoltà, anche se forse il passivo è un po’ troppo pesante”. Appuntamento a giovedì prossimo sul campo dell’Enotria (a partire dalle 20) per il prossimo turno Bracco Cup-Carletto Annovazzi, con l’Ausonia alla sua terza presenza, a sfidarla sarà il Pontisola.

Filippo Fradegradi Brivio #sprintesport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *