Marcaletti, cucchiaio di gioia

08/02/2018

VARESINA-MASSERONI 4-1 dcr (0-0 dcr)

SEQUENZA RIGORI: De Cicco (V) gol, Mutinelli (M) gol, Rovedatti (V) gol, Regalia (M) parato, Marcaletti (V) gol, Comelli (M) parato, Spozio (V) gol.
VARESINA (4-2-3-1 ): Ormeni, Rovedatti, Melfi, De Cicco, Spozio, Swinton, Contini, Giussani, Saudino L., Melis, Alquati. A disp. Marcalatti, Maestranzi, Mncinelli, Cipollaro, Saudino S. All. Piccoli.
MASSERONI (4-3-3): De Narda, Errico, Rechichi, Conte, Ronzoni, Regalia, Pasi, Checcacci, Cipolla, Mutinelli, Berra. A disp. Ravarelli, Catania, Comelli, Carparelli, Surco, Cominetti. All. Fattore.
ARBITRO: Carbone di Sesto San Giovanni.
ASSISTENTI: D’Oscar di Sesto San Giovanni e Carelli di Sesto San Giovanni.
AMMONITI: Maestranzi (V), De Cicco (V).

Non sono bastati i tempi regolamentari a decretare una vincitrice: Varesina e Masseroni hanno dato vita a un match equilibrato, esprimendo a tratti davvero un buon calcio. L’approccio al match dei milanesi è più determinato e nei primi minuti fioccano le occasioni per i ragazzi di Fattore. Al 5’ Berra riesce a penetrare la retroguardia avversaria e chiama Ormeni alla gran risposta. Neanche un giro di orologio e Cipolla ha la grande chance per sbloccare la partita: l’attaccante beffa con lo scatto i difensori biancorossoblù, ma il suo pallonetto non inquadra lo specchio della porta. La Varesina prova a riordinare le idee dopo un avvio in apnea, ma è ancora la Masse a creare opportunità: Checcacci raccoglie palla al limite dell’area e piazza un destro a giro, sul quale Ormeni non si fa sorprendere. Si va al riposo sullo 0-0, poco dopo il primo squillo di marca varesina: errore in disimpegno di Conte, Alquati recupera e serve Luca Saudino, che con il destro non riesce a trafiggere De Narda. Nella ripresa l’Undici di Piccoli entra in campo con tutt’altra convinzione e sfiora l’1-0 a più riprese. Maestranzi tenta la botta da fuori, andando non lontano dalla traversa; un minuto più tardi, Giussani sovrasta tutti da corner ma manda a lato. Nel finale, subentrano stanchezza e timore di perdere: le squadre si accorciano, badando più a mantenere la porta inviolata. Il triplice fischio sancisce lo 0-0: sarà dunque la lotteria dei rigori a premiare una delle due compagini. Dal dischetto la Varesina si dimostra perfetta, realizzando nell’ordine con De Cicco, Rovedatti, Marcaletti (il suo cucchiaio vale da solo il prezzo del biglietto) e Spozio. Alla Masseroni non basta la rete di Mutinelli, fatali gli errori di Regalia e Comelli, entrambi ipnotizzati da uno strepitoso Ormeni. Sorride coach Piccoli che la prossima settimana affronterà la Virtus Bergamo: «Complimenti ai ragazzi, si stanno togliendo delle grandi soddisfazioni». Non fa drammi Fattore: «Usciamo a testa alta, ai rigori si vince e si perde. Ora concentrati sul campionato».

Alessandro Rossi #sprintesport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.